mercoledì 17 luglio 2013

Tavolini moderni

Per una coincidenza di eventi l'ispirazione per questi tavolini moderni è stata fulminea:
 - la scoperta di un bellissimo blog di miniature moderne  The shopping sherpa
- la recente fiera di San Pietro nella mia città,con banchetti annessi
- lo sgombero dei cassetti della cucina, ormai inaccessibili
ed ecco il risultato

In particolare: 
alla fiera ho trovato un bel paio di orecchini grandi, che mi rimandavano agli anni della giovinezza ('70!!), li avrei anche indossati volentieri, ma l'idea preponderante che mi suggerivano era: 'tavolino,tavolino', quindi....
   
...riconoscete i buchi?
Ma.... su che supporto collocarli?
Due idee
1.  il tavolo da giardino

... niente di più di filo di ferro inserito nella guaina di  un filo elettrico (con i fili di rame sarebbe stato troppo debole da modellare..) e modellato come meglio si preferisce. Il tutto completato da una striciolina di cartoncino nero!
La fruttiera moderna è parte di un braccialetto, gentile omaggio diTiziana

2.   il tavolino rosso

e qui il cassetto della cucina ha dato i suoi frutti....portatovaglioli di legno sovrapposti e la solita strisciolina di cartoncino, questa volta dipinta di rosso. I vetri: spese da Miniaturitalia


Questi i portatovaglioli         questo il carrello portabottiglie

 

ma per questo il processo è stato più difficile. Sono partita da il portatovagliolo, delle perle di plastica dipinte,degli spilli tagliati e da striscioline di latta ricavate dal scatole per cibo per gatti (poi vi presenterò anche Wilburn!)        
                                                                             
'
quindi tondini di cartoncini per fare i fondi degli scomparti del carrello. Sull'ultimo ho incollato le rotelline e il perno su cui gira lo scomparto superiore (perchè, vi assicuro,....gira!così come le rotelline!) è fatto con un tondino di legno incollato all'interno dello scomparto inferiore (per maggiori informazioni si attendono richieste, altrimenti diventa un romanzo!)
Comunque qui avete il risultato
  

Per l'allestimento del carrello sta a voi....ah, ho scoperto come fare le patatine fritte in un modo velocissimo...ma ve lo dirò la prossima volta.
Spero vi sia piaciuto e grazie per avermi seguito


martedì 16 luglio 2013

Mi presento...

Un saluto caloroso a te, che sei venuto a trovarmi.


Finalmente mi sono decisa ad aprire questo blog. Non sono molto abile con PC ed altri  dispositivi elettronici,ma l'entusiasmo per le miniature è così grande che  mi farà superare ogni ostacolo!
Questa passione è esplosa almeno quattro anni fa, ma sopiva già da molto tempo: la prima raccolta in  fascicoli, infatti, è "La Casa delle Bambole" delle Edizioni del Prado!!!!,a cui è seguita "Dolls'house" della De Agostini e infine "Crea e decora la tua casa delle bambole" della Mondadori e credo che con questa siano finite le mie raccolte di fascicoli...
All'inizio non avevo ben capito il significato vero,l'essenza di dedicarsi a questo hobby e non mi sentivo all'altezza di seguire le spiegazioni, contenute nei vari fascicoli, gli schemi, i tutorial per costruire mobili,vestiti, accessori ecc. (L'edizione del Prado è una miniera di preziosi  progetti!),per cui la mia prima casa delle bambole rimaneva disadorna, triste e "polverosa", ma poi...

Finalmente la svolta, il colpo di fulmine: la prima visita alla mostra MINIATURITALIA di Milano del 2010! : mi ha travolta un torrente in piena e da allora è stato un 'crescendo' di interesse, pratica, conoscenza che non accenna a diminuire.
Nel corso della mia vita mi sono sempre dedicata a qualche hobby,ma hanno avuto tutti breve vita, una volta imparati, mi stancavano presto: un po' di giardinaggio; una full-immersion di fotografia, compreso sviluppo negativi e stampa (ai tempi del 'jurassico!'); uncinetto e lavoro a maglia, insegnati dalla nonna; punto croce, sperimentato in occasione della prima gravidanza; un breve escursus nel mondo della pasta al sale e per finire in bellezza il pizzo al tombolo, imparato a Malta "appena" dieci anni fa. Tutto piacevole,divertente,facile o difficile, ma niente mi aveva mai soddisfatto pienamente.

Finalmente la scoperta del mondo delle miniature non mi ha più fatto provare la noia! Posso lavorare il legno,modellare,dipingere,cucire,ricamare,lavorare a maglia,leggere e progettate,riciclare e inventare...e tutto assecondando la voglia e l'ispirazione del momento,intanto.... va sempre bene tutto!

Perdona se mi sono dilungata e ho corso il rischio di annoiare, la paura della 'pagina bianca' è svanita d'incanto mentre parlavo di MINIATURE, ma una piccola presentazione era di dovere.

Ti ringrazio di essere passata a trovarmi e spero che troverai argomenti di tuo gusto.
Un caro saluto  Franca



Questi tavolini saranno l'argomento del prossimo post... Ciao Ciao


mercoledì 10 luglio 2013